OdG: aperture domenicali

- Al Sindaco del Comune di Fano
- Al Presidente del Consiglio

Oggetto: Ordine del giorno sulle aperture domenicali

Il Consiglio comunale

Visto l’ampio dibattito che già da alcuni mesi si è sviluppato in ordine alle aperture festive in deroga per gli esercizi commerciali, con interventi da parte delle associazioni di categoria, dei sindacati dei lavoratori, di associazioni, enti e forze politiche, nonché di singoli cittadini e lavoratori coinvolti (così come documentato dall’ampia rassegna stampa allegata);

Considerato che un uso prolungato delle deroghe di aperture commerciali come previsto dalla Legge Regionale 23 febbraio 2005 che estende le stesse dalle 24 a 28 (anche se nel nostro Comune sono previste … aperture in deroga) non permette ai tanti cittadini operanti nel settore di vivere in maniera adeguata la propria vita sociale e famigliare;

Valutato che le prese di posizione trovano giustificazione e significato dal momento che riaffermano valori imprescindibili quali il primato dell’uomo rispetto alla produzione ed al consumo di merci, alla corretta educazione delle giovani generazioni a cui potrebbero venir meno una corretta distinzione tra morale ed economia, e il riposo settimanale collocato nella domenica è ormai in moltissime culture considerato un giorno libero dal lavoro, e insieme al sabato costituisce addirittura il cosiddetto “fine settimana libero”;

Rilevato che per moltissime famiglie che hanno un proprio congiunto impegnato nei settori del commercio c’è il rischio di vanificare questa conquista e questo valore, impedendo altresì di dedicare questo tempo per seguire i propri momenti religiosi, i propri interessi culturali ed affettivi ed in generale tutte quelle attività che contribuiscono oltre che al riposo all’arricchimento personale e rispettino così appieno la dignità della persona umana;

Preso atto che i sindacati, le organizzazioni del commercio, le diverse espressioni dell’associazionismo cattolico, e la stessa Gerarchia Ecclesiale, concordemente richiedono una modifica della Legge regionale e una drastica riduzione del numero delle aperture da concordare per il 2006, affinché siano riconsiderate le norme ed il ricorso al lavoro domenicale applicando ad esso il principio di stretta necessità;

invita il sindaco e la giunta

a trovare un’intesa con le Associazioni di categoria e le Organizzazioni sindacali dei lavoratori per un piano di aperture domenicali per l’anno 2006 che preveda aperture domenicali legate al periodo natalizio, più otto domeniche per eventi particolari, contemplando inoltre l’esclusione della deroga nelle giornate del 25 aprile, del 1° maggio, del 15 agosto, della festività del Patrono, dell’8 dicembre, del giorno di Natale e di Santo Stefano, del 1° gennaio, della domenica di Pasqua e del lunedì dell’Angelo.

Fano, 18 ottobre 2005

I Consiglieri
Carlo De Marchi – Bene Comune
Giovanni Maiorano – Margherita

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>