Dal Consiglio Comunale del 4/08/09

Parecchi assenti, soprattutto tra le fila del centro-sinistra (assenti Valentini, Ciancamerla, Sanchioni e Mascarin).
Invece tra il pubblico spicca la presenza cospicua dei fans del 3° polo, con ben 6 grillini più il sottoscritto.
All'inizio De Marchi fa subito notare che ancora il simbolo di Fano a 5 Stelle è assente sul sito del comune (oggi c'è).

Viste le molte proposte della Giunta da approvare (varianti al PRG e riconoscimeti di debiti fuori bilancio) , tutte le interrogazioni, le mozioni e ordini del giorno dai consiglieri vengono rinviate ad una seduta dedicata di Settembre: viene discussa solo la nostra interpellanza sulla viabilità al Poderino. La risposta dell'assessore Silvestri è sostanzialmente che non ci sono i soldi, i dipendenti comunali dedicati sono pochi, d'estate sono tutti impegnati a sistemare la segnaletica per le manifestazioni, d'inverno non è il periodo buono per fare le strisce per terra per disegnare gli stop o delimitare i parcheggi, ma c'è stata la promessa che la primavera prossima le richieste verranno soddisfatte e si studierà di creare sensi unici nelle strade strette oggi a doppio senso.

Poi si passa alle varianti al PRG: la “scusa” per far passare queste varianti, a pochi mesi dall'adozione del PRG, è la crisi economica che ci attanaglia e dunque “ben vengano richieste da parte di imprese ad aumentare le aree, a variare i perimetri, ad allungare le strade” (Falcioni).
L'opposizione è quasi completamente lasciata a De Marchi/Benini, che ogni volta richiamano al consiglio il concetto di trasparenza amministrativa, che purtroppo queste varianti post-PRG vanno ad offuscare. I fruitori delle varianti vanno così a prendere delle scorciatoie rispetto all'iter più complesso e controllato che è stato necessario durante l'adozione del PRG.
Guarda caso alcune ditte che hanno ottenuto il favore della variante sono sponsor di Fondazioni del Comune.
Comunque passano tutte le 4 proposte di variante.

Quindi si passa al capitolo dei debiti fuori bilancio e poi alle modifiche del bilancio di previsione 2009.
Anche qui i nostri consiglieri intervengono quasi ogni volta a richiedere che in futuro si mettano a bilancio dei costi che si sa che ci saranno, ma non si sa di quanto, magari utilizzando come base lo storico degli anni precedenti.
Discussione più approfondita c'è in occasione della ratifica della modifica al bilancio di previsione 2009 per le spese di “notte bianca” e “Fano dei Cesari”: 60.000 Euro presi da “economie” risultate da altri capitoli di spesa ed in particolare da quello dei Servizi Sociali. Ricordate il periodo di buco di assistenti sociali dopo il mancato rinnovo del contratto per incapacità/latitanza dell'assessore? Quello è il risparmio (16.000 Euro? non ricordo) da cui sono stati prelevati parte dei fondi per la “Fano dei Cesari”!
Badate che i 60.000 Euro sono i surplus di spesa rispetto al bilancio di previsione! Alla domanda di Luciano sull'ammontare del capitolo di spesa per queste due manifestazioni, con grossa fatica è venuto fuori dall'assessore Severi (a mezza bocca) che la spesa era di 173.000 Euro per la Fano dei Cesari (ma non si è capito bene).
Piccolo battibecco del sindaco contro Luciano che ricordava i soli 11.000 Euro che vengono dati annualmente dal comune all'Opera Padre Pio: Aguzzi dice 16000 e Del Vecchio ha rilanciato a 22.000. Staremo a vedere.
Comunqe sono sempre Benini e De Marchi che incalzano la giunta su queste problematiche e che con la caparbietà e l'entusiasmo di giovani consiglieri non si stancano mai di richiamare la giunta e il consiglio intero alla trasparenza e alla responsabilità dei propri atti e dei propri voti (il PD è quasi silente).

Note di demerito:

Le nostre interrogazioni, interpellanze, mozioni, o.d.g., non andavano rinviate: the drug paxil da regolamento esse hanno diritto ad un certo tempo all'inizio del consiglio comunale (mezz'ora per le interrogazioni, altra mezz'ora per le interpellanze, un'ora per le mozioni e gli o.d.g. Le interrogazioni devono ricevere risposta al massimo 30 gg. dopo la loro presentazione (Luciano lo ha fatto notare al presidente). Era previsto che questo Consiglio Comunale potesse essere aggiornato al giorno successivo (oggi), invece ciò non è stato. In effetti a Settembre sarà in parte passata la freschezza di queste nostre richieste (per esempio l'interrogazione sulla notte bianca, la mozione sulle spiagge libere, l'o.d.g. contro il pacchetto sicurezza). Questo non va per niente bene.

Ad un certo punto il presidente Santorelli, collegandosi ad un risparmio avvenuto sull'impresa di pulizia del comune, ha esplicitato che meno si sta in consiglio comunale e più si risparmia nella pulizia dello stesso (era una battuta, ma scherzando si dice sempre la verità). E' il concetto del tempo perso a discutere in consiglio comunale le cose decise dalla giunta, come Berlusconi che vorrebbe decidere tutto direttamente senza passare per le Camere! -

3 comments to Dal Consiglio Comunale del 4/08/09

  • MAURIZIO GIOMMI

    Per me la newsletter e questo luogo virtuale sono un prezioso strumento d’informazione su cosa accede nel mondo politico fanese, alternativa all’appiattimento generale di alcuni massmedia sulle posizioni della maggioranza. In particolare Vi prego di tornare quanto prima sulla questione dei costi di alcuni eventi “mondani” sponsorizzati e organizzati da questa giunta.
    Saluti e buon lavoro a tutti!!

  • Grazie Maurizio. L’incitamento è fondamentale e credo che non solo i due consiglieri ne gioveranno, ma l’intera coalizione del cosiddetto terzo polo. A volte mi chiedo cosa sarebbe stato il consiglio con 3 o addirittura 4 consiglieri… Ma adesso accontentiamoci di far stare “attenti a quei due” :-) http://www.youtube.com/watch?v=et6oaQy2zOk

  • MAURIZIO GIOMMI

    Bene..continuate così..stategli alle costole..ed informateci delle cose che si discutono in consiglio comunale…



app bene comune

Galleria immagini

IMG_1572.jpg IMG_1574.jpg IMG_1580.jpg IMG_1588.jpg