Risposta a De Leo

Ci ha fatto piacere l’intervento su Radio Fano del Direttore Generale dott. Giuseppe De Leo in risposta alle sollecitazioni di Bene Comune.
Ci hanno soddisfatto, in particolare, due rassicurazioni:

- in attesa di definire il contenzioso con il Ministero dell’Interno, l’amministrazioone fanese ha già da tempo modificato i comportamenti che hanno originato la contestazione delle 24 irregolarità. In particolare per ciò che lo riguarda De Leo ha precisato che, dopo l’ispezione, non ha più fatto ricorso ai diritti di rogito.

- la risposta del comune di Fano alla relazione degli Ispettori, prevista per fine maggio, verrà pubblicata sul sito istituzionale “FanoWeb”.

Nel frattempo come gesto di trasparenza e per dare credibilità a tale impegno, il comune potrebbe informare i cittadini degli accertamenti ispettivi pubblicando i relativi documenti. Invece quel che oggi è possibile conoscere avviene non nel sito del comune di Fano ma in quello di Bene Comune che ha pubblicato gli elementi in suo possesso.

Sul merito della risposta vogliamo sollevare degli interrogativi:
De Leo ha dichiarato che nel 2009 l’amministrazione comunale ha definito un Piano dettagliato dell’attività dei singoli dirigenti e che questo consentirebbe così di valutare a posteriori la loro prestazione professionale. Ma il piano di attività, riguarda anche il Direttore Generale De Leo? Cioè per De Leo, il sindaco Aguzzi ha fissato un piano dettagliato di obiettivi in modo da poterne valutare il raggiungimento e di conseguenza legittimare la cc.dd. “indennità di risultato”?
Una seconda questione. De Leo ha precisato che il suo contratto è di natura privatistica. Allora chiediamo se in tale contratto è prevista l’indennità di risultato ed, in caso negativo, vi è il rimando al vigente contratto collettivo dei dirigenti della pubblica amministrazione?
Ci teniamo a sottolineare che, oltre all’aspetto della trasparenza dell’attività amministrativa, i problemi da noi posti riguardano più in generale le modalità del rapporto del pubblico impiego che, come noto, sono oggetto di evoluzione, interessate dai provvedimenti legislativi approvati per impulso del ministro Brunetta.

6 comments to Risposta a De Leo

  • giulio

    Scrivi qui il tuo commento.
    ok mi hai convinto, voto te!!!!!!!!!

  • Nicola Orazietti

    Perché tutte le volte che si trattano argomentazioni politiche si va a finire su discorsi fumosi.
    Se voti Aguzzi ci deve essere un motivo preciso, tu hai detto :”Aguzzi non è solo una questione di gusti miei ma dei cittadini che si sono potuti confrontare con lui”. Beh, mi hai convinto, lo voto perché qualcuno è soddisfatto dall’incontro che ha avuto con lui…Peccato che ne conosco molti non soddisfatti dell’incontro!
    Il sito del comune è un disastro, quello di Pesaro è un tantino meglio ma NON sono pensati per essere degli strumenti da utilizzare per il cittadino, sono le cose fatte tanto per dire che ci sono ma non promosse, non incentivate, fatte male.
    Come del resto tante cose, i parcheggi e le rotatorie in centro che aumentano solo il traffico nel centro, gli autobus vuoti, a cosa servono se sono vuoti ecc.ecc..
    Come già ho detto in altre occasioni, se un allenatore di calcio viene assunto per vincere un campionato e non lo vince viene mandato subito a casa, il nostro sindaco che non ha fatto niente cosa ci fa lì.
    Se voti Aguzzi perché ha fatto qualcosa allora elencami cosa ha fatto, i fatti sono fatti, io sono fanese se le cose le ha veramente fatte faccio un giro e le vedo, non potrei che darti ragione!
    Se lo voti perché è bello allora stendo le mani! Anche se a mio parere De Marchi non è tanto brutto dai, è alto, c’ha i capelli, magari un po il naso, gli chiederemo di rifarselo!

  • giulio

    Scrivi qui il tuo commento.
    Quello che avete pubblicato è quello rilevato dall’ispettore ma occorre controdedurre prima di tirare le conclusioni. Così almeno è quello che ho capito dalle risposte apparse sulla stampa. Comunque, il sito di Pesaro è più agevole ma non mi sembra che nei contenuti abbia molto di più, anzi.. Aguzzi non è solo una questione di gusti miei ma dei cittadini che si sono potuti confrontare con lui.
    Non ho messo il cognome ma solo il nome solo perchè sono un comune cittadino nè ex consigliere nè ex assessore nè appartenente ad alcuna forza politica se non per quella che esprimo attraverso il voto.
    P.S. Ho un linguaggio molto elementare. vogliate scusarmi per questo.

  • Luciano Benini

    Col Direttore Generale sono mesi che interloquiamo, senza alcun risultato. Abbiamo dovuto mettere sul nostro sito gli esiti dell’ispezione ministeriale, perchè il Co0mune si è rifiutato di far sapere ai cittadini cosa era successo. “Sparlare” è dunque una parola completamente fuori luogo, semmai si può applicare alle tue considerazioni.
    Quanto ad Aguzzi ognuno ha i propri gusti: se tu vuoi credere ad un Sindaco che in 5 anni non ha abbattuto nessuna barriera architettonica (anzi 1) e ora afferma che nei prossimi 5 le abbatterà tutte, fidati pure.
    Quanto alla trasparenza, alla utilità, alla completezza del sito del Comune di Fano, fai un giro su quello di Pesaro o di Jesi e poi ne riparliamo.
    P.S. Firmandosi nome e cognome, c’è più trasparenza.

  • giulio

    Scrivi qui il tuo commento.

    hai ragione carissimo nicola,
    sarebbe bastato interloquire col direttore generale per avere tutte le informazioni utili a chiarire i vostri dubbi sulla sua posizione invece che usare il suo nome al solo scopo elettorale. La campagna elettorale va costruita sul programma elettorale e sparlare sempre e comunque di questa amministrazione che, come si è capito io ammiro, non va bene. Aguzzi è il miglior Sindaco che Fano possa avere. Quello che non è riuscito a fare in questo mandato, meglio, tranquilli, lo farà i prossimi cinque anni.

    A proposito di trasparenza se quello che è trasparente non lo volete vedere allora è inutile. Guardate i siti e le delibere degli altri comuni e vedrete che pochi se non pochissimi hanno pubblicati i dati riferiti al P.D.O. predisposto e monitorato dal Servizio Controllo di Gestione così come costituito e strutturato dal Comune di Fano.
    Ne avrei da dire ma non vi dico altro di quello che penso perchè riuscireste a strumentalizzare anche questo

  • Nicola Orazietti

    Qualcuno si è lamentato delle critiche rivolte a De Leo, dell’aver sollevato un polverone su una questione prima ancora di conoscerne il “verdetto finale”. Purtroppo questo dimostra come ci sia mancanza di trasparenza, e come questa sia fondamentale.
    Il titolare di un’azienda ha sempre sott’occhio i propri bilanci, noi che siamo i “titalari” della nostra amministrazione comunale dobbiamo esigere che qualunque movimento economico sia pubblicato in tempo reale.
    Tutti hanno l’idea romantica che l’elezione di un gruppo di consiglieri comunali ogni 5 anni sia sufficiente a garantire un sistema di amministrazione efficiente e pulito. Siccome la realtà oggettiva è ben diversa da questo modello romantico dobbiamo esigere degli strumenti di controllo e di comunicazione moderni.
    Probabilmente se ci fossero stati dati pubblicati e la possibilità di interloquire direttamente con De Leo attraverso l’uso di una chat o di un blog non sarebbe nata alcuna polemica.

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



app bene comune

Galleria immagini

IMG_1572.jpg IMG_1576.jpg IMG_1577.jpg IMG_1562