Fano, città del riciclo?

Nuove strategie tecnico-economiche per il riciclo dei rifiuti a Fano

Nuove strategie tecnico-economiche per il riciclo dei rifiuti a Fano

Convegno organizzato dalla Lista civica Fano a 5 stelle con la partecipazione di Paolo Tamburini, presidente di Bene Comune

2 comments to Fano, città del riciclo?

  • carlo

    Su questo la nostra posizione è sempre stata chiara e documentata. Innanzi tutto va chiarito che è un obbligo di legge, per non incorrere in penalizzazioni fiscali, ed è quello che sta succedendo a Fano che è per questo motivo caricata di un ulteriore onere fiscale regionale, come penalizzazione di quanto non ha fatto per legge, dovendo nel 2008 raggiungere il 45% di racccolta differenziata. Onere ceh ha fatto crescere le nostre tariffe. Per fare questo lo stiamo dicendo da 5 anni basta che ASET non trasferisca al comune 3 milioni di Euro , che è una specie di tassa occulta che, lo faceva anche anche la precedente amministrazione, si gira al comune per quadrare i bilanci delle spese correnti. Aset con quei soldi potrebbe dare inizio ad una raccolta differenziata maggiore, si riducono così le imposizioni di penalizzazione e si inizia un circolo virtuoso. E’ ovvio che venendo a mancare alcuni fondi per le spese correnti bisogna poi risparmiare in qualche cosa (consulenze per esempio, spese di rappresentanza, gabelli vari….) e rivedere alcune tariffe fiscali forse più democratiche di quelle dei servizi che sono a carico di tutti, ricchi o poveri e che penalizza di solito le famiglie specie quelle numerose. In questi cinque anni abbiamo studiato a lungo ed attentamente il bilancio comunale, è una stesura standard che procede il più delle volte con il copia incolla degli anni precedenti tanto si sa che tra preventivo e consuntivo non si assomigliano minimamente, quello che conta sono le iniziative (ibere consigliari e/o di giunta) che si realizzano durante l’anno (tanto ci sono le varianti del piano economico!!), quindi volere è potere, volere una cosa e limitarne un’altra, sicuramente i bilanci non pemettono voli pindarici, ma volendo si possono scegliere tante cose da fare in una amministrazione

  • andrea

    sarebbe utile farsi dare delle cifre riguardo la spesa pro capite per la raccolta rifiuti prima dell’incremento della raccolta differenziata,e dopo aver superato il 60%;in modo da dimostrare (a chi guarda solo al portafoglio e alla crisi del momento,visto che in genere son le critiche più frequenti) che non è solo un discorso da ambientalisti,ma è anche conveniente!

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



app bene comune

Galleria immagini

img_7479-rid.jpg IMG_1577.jpg IMG_1601.jpg IMG_1562