La prossima uscita di “Fano Stampa” è inopportuna

Spazi pubblicitari giganti in ogni luogo della città prenotati fin dal 2007, conferenze settimanali del venerdì puntualmente riportate da organi stampa e da emittenti radiotelevisive, un’attività istituzionale che si presta facilmente a diventare attività di promozione politica di parte perché, inevitabilmente, c’è un doppio ruolo di sindaco in carica e di candidato in una nuova competizione elettorale.
Ci domandiamo: c’era bisogno di arrivare agli ultimi giorni di una lunga campagna elettorale per inviare a casa dei cittadini un numero speciale di ”fanostampa”?
O tutto risponde ad una regia di comunicazione dove nulla è stato lasciato al caso?

Una nota polemica ci venga concessa.
In parallelo a questa informativa di “fanostampa” c’è un atto amministrativo del Ministero degli Interni contro il comune di Fano del giugno 2007 che non ha avuto risposta e di cui non è stata informata la città. Anzi il comune l’aveva tenuta ben riservata. Nel silenzio, infine il 20.4.2009 nuovamente in consiglio comunale un’interpellanza promossa da Carlo De Marchi. Anche lì nessuna informazione. Addirittura il sindaco ha negato una risposta ed ha delegato il segretario comunale a rispondere perché i fatti contestati “non sono politici, ma amministrativi”. Questo vuol dire – e noi lo rifiutiamo decisamente – che la correttezza dell’operare dell’amministrazione, l’uso dei soldi dei cittadini perché vi è l’ipotesi di “danno erariale” ed, in generale, le 24 irregolarità contestate non sono di competenza del Sindaco.
In conclusione come cittadini avremmo gradito che l’informazione alla città fosse un qualcosa di vero e sentito. Un qualcosa di reale. Un “dare veramente conto”. E’ per questo che ci sentiamo ancora più spinti a dire  che non abbiamo bisogno di un numero speciale auto-celebrativo di “fanostampa”. …. Ed inoltre sono soldi dei cittadini fanesi.

Paolo Tamburini
Presidente “Bene Comune”

Hadar Omiccioli
Capolista “Fano a 5 stelle”

———————-

Al Sindaco del comune di Fano

p.c.     A S.E. Il Prefetto –
Ufficio Territoriale del Governo di Pesaro e Urbino
Agli Organi di Stampa
Alle Emittenti Radiotelevisive

Comunicazione politica tramite “Fano Stampa”.

Ci è giunta notizia della preparazione di un numero speciale di “fanostampa” rivista che spesso, sotto mentite spoglie di una comunicazione superpartes di quello che avviene in città, presenta unicamente avvenimenti, considerazioni e commenti autocelebrativi degli esponenti della maggioranza al governo, divenendo solo una vetrina delle attività dell’amministrazione insediata.
In periodo di par condicio, le liste sottoscritte ritengono inopportuna la pubblicazione del periodico in parola che consente un vantaggio ad una delle tre coalizioni che si confrontano nella competizione elettorale.

In proposito, si ha infatti ben presente che la normativa vigente (L.22.2.2000 n.28), dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla conclusione delle operazioni di voto, fa divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni.

Al riguardo, si diffida la S.V. dall’effettuare “attività di comunicazione” non prevista dalla legge.

Cordiali saluti

Bene Comune            Fano a 5 stelle

6 comments to La prossima uscita di “Fano Stampa” è inopportuna

  • michele

    Scrivi qui il tuo commento. E LA NUOVA SCUOLA DI MAROTTA? LADRI I POLITICI SONO SOLO DEI LADRI PAGATI ANCHE BENE.

  • carmela

    scusatemi volevo dire 2009..

  • carmela

    a casa mia è arrivato solo oggi “FANO STAMPA”..13/05/2008…SCANDALOSO!!!

  • tommy

    Ho appena finito di leggere quell’insipida rivista che è Fanostampa e sono corso su internet per cercare un sito (ovviamente inesistente) dove poter esprimere al direttore Silvano Clappis e colleghi il mio sdegno e rammarico per questa buffonata del numero speciale.
    Nelle 20 pagine di “notizie” ho contato oltre 60 foto di Aguzzi in pose che vanno dall’abbraccio di indubbio livello culturale con Melita Toniolo a una posa molto mussoliniana dove zappa alla mano e con bambini alle spalle da il suo contributo ecologico alla città.
    20 pagine di pura propaganda per l’attuale sindaco che non possono certo venire paragonate alle 3 paginette che vengono lasciate agli altri esponenti dei vari partiti in fondo alla rivista.
    E temo che i soldi usati per fare ciò siano di noi poveri cittadini.
    Penso che ciò sia un comportamento ridicolo specie poco prima delle elezioni.
    Ma infondo come dicono in Sicilia: “Cu nasci tunnu nun pó moriri quatratu..”

  • occorrerebbe che i cittadini svegli (??) disdicessero l’invio di “fano stampa” finché si connota come organo di Giunta.

  • andreu

    l’opinione dei lettori ? secondo me è una cosa molto “zozza”.
    fano stampa l’ho letto spesso, è davvero un giornale autocelebrativo, mai una critica, mai qualcosa di storto, sempre i sorrisi, tutti i compitini a casa svolti con diligenza, stan li con la loro foto con le mani sulla scrivania sgobra e in ordine perchè tutto è al suo posto…

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



app bene comune

Galleria immagini

img_7406-rid.jpg img_7508-rid.jpg IMG_1570.jpg IMG_1576.jpg